giovedì 25 giugno 2015

Giapponese (lezione 38): Piacere

Vediamo le costruzioni grammaticali utilizzate in Giappone per indicare qualcosa che ci piace.

Mi piace

Per indicare qualcosa che mi piace, in giapponese non esiste un verbo apposito come in italiano, ma si traduce con l’aggettivo “ piacevole”: 好き (すき). E’ un aggettivo di tipo NA, quindi valgono tutte le regole viste per questi tipo di aggettivi.

Parliamo prima di oggetti o cose. La cosa che ci piace, sarà il soggetto della frase, sarà quindi seguita da が.

Mi piace X.                                                                X+が好きです。

Questo libro mi piace.                                                 この本が好きです。


Mi piace l’autunno giapponese.                                  日本の秋が好き。
Mi piacciono le terme.                                   私は温泉が好きです。
 

Per il passato, seguiamo il comportamento degli NA- Aggettivi:


Il tennis mi piaceva molto.                                        テニスがとても好きでした。
Il giapponese mi piace molto.                                   日本語がとても好きです。  



Come potete osservare si può enfatizzare aggiungendo degli avverbi (in questi ultimi casiとても, molto), oppure si può usare il prefisso 大  (Lettura だい) e allora si può anche tradurre come “amare”:



Tanaka ama le fragole.                                  田中は苺が大好き。

Tanaka odia i ragni.                                      田中は蜘蛛()が大嫌い。


Ed ecco un periodo un po’ più articolata, dove compaiono due frasi separate da una congiunzione (しかし):

L’inverno è freddo, ma mi piace.                             冬は寒い、しかし私は好きだ。

Abbastanza semplice, no? Se invece parliamo al negativo, e dovessimo indicare un qualcosa che non ci piace, abbiamo due opzioni. Per prima cosa possiamo utilizzare l’aggettivo 好き al negativo, oppure usiamo l’aggettivo “spiacevole” 嫌い (pronunciaきらい, è sempre un NA-Aggettivo). La costruzione sarà:

Non mi piace X.                                                               X+が嫌いです。

Xが好きではありません。

Questo libro non mi piace.                                             この本が嫌いです。
Il pesce crudo non mi piace molto.                                生魚が余り好きではありません。

Anche in questo ultimo esempio abbiamo enfatizzato con l’uso dell’avverbio 余り, che significa “non molto” e visto nella lezione 14.

Vediamo ora come costruire una frase del genere utilizzando verbi. Ad esempio se volessi tradurre una frase del tipo “mi piace mangiare”, l’oggetto del nostro piacere è quindi un verbo. In questo caso, basta prendere la forma del dizionario (Jishokei), aggiungere こと oppure の. Anche in questo caso, quello che ci piace è soggetto, e quindi sarà seguito da が:

Mi piace + verbo.                                             Verbo+ことが好きです。
                                                                           Verbo+のが好きです。

Mi piace leggere.                                                読むことが好きです。
                                                                            読むのが好きです。
Anche a me piace leggere.                                 私も本を読むのが好きです。

Per indicare una azione che non ci piace fare, si usa l’aggettivo  嫌い.

Non mi piace + Verbo.                                    Verbo+こと嫌いです。

Vediamo ora qualche esempio di domanda: si tratta di applicare le costruzioni sopra riportate usando i pronomi interrogativi già visti.

Che tipo di cibo ti piace?                                   どんな食べ物が好きですか。
Quale libro preferisci?                                       どのほんが好きですか。
Quale preferisci?                                               どれが好きですか。
Che tipo di film ti piace?                                  どんな映画が好きですか。


Ti piace il cibo giapponese?                          あなたは日本食が好きですか?

Il pronome interrogativo può pure essere soggetto:

Che cosa ti piace?                                              何が好きですか。


Esistono anche i verbi “piacere” e “non piacere”, ma sono usati praticamente solo in costruzioni passive, un argomento da approfondire un po’ più avanti. Mi piace di più

Per indicare una cosa che mi piace di più rispetto ad altre di cui si è parlato in precedenza, si usa sempre好き, ma preceduto da 一番 (いちばん) che tradotto letteralmente significa migliore, primo.

X mi piace di più.                                              X+が一番好きです。

Il romanzo giallo mi piace di più.                      ミステリが一番好きです。 


Preferire

Vediamo come si indica una preferenza generica, senza particolare riferimento. Più o meno simile a quanto visto finora, cambia soltanto per il fatto che l’oggetto o la cosa che ci piace è seguita da の方 + が:

Preferisco X.                                                     X+の方が好きです。

Preferisco la lettera.                                           手紙の方が好きです。

Vediamo come indicare invece una preferenza assoluta relativa ad un insieme. La costruzione si differenzia da quanto visto finora. Ad esempio, se dovessi tradurre una frase del tipo “il programma tv che mi piace di più è X”, come facciamo? Dobbiamo usare un altro NA aggettivo: 何より ( pronunciaなにより) che significa “migliore”, e lo dobbiamo accostare all’oggetto di cui stiamo parlando, specificando che si tratta del ”mio” oggetto preferito:

E’ il mio X preferito.                                         私の何より+X+です。

Esempio:

E’ il mio manga preferito.                                   私の何より漫画です。

Piacere riferito ad un insieme


Per indicare una cosa che mi piace (ma non in senso assoluto) riferita ad un insieme, In italiano diciamo ad esempio: “Una macchina che mi piace, è la Ferrari”. Abbiamo quindi due frasi:

“Una macchina che mi piace” + “È la Ferrari”. In giapponese si rende similmente e nello stesso ordine.

Consideriamo l’esempio “Uno sport che mi piace è lo sci.”, e separiamo la frase in due parti.

  • “Uno sport che mi piace” lo traduciamo considerando la costruzione di 好 come un aggettivo da applicare al sostantivo “sport,quindi diventa好きな:  私の好きなスポーツは. 
  •  “è lo sci” sarà semplicemente スキです.

Quindi la costruzione sintattica sarà:


Un X che mi piace è Y.                                       私の好きな+X+は+Yです。

Al negativo possiamo sempre usare l’aggettivo 嫌い:

Un X che non mi piace è Y.                               私の嫌いな+X+は+Yです。


Vediamo alcuni esempi:

Uno sport che mi piace è lo sci.                                           私の好きなスポーツはスキです。
Una nazione che mi piace è l’Italia.                                     私の好きな国はイタリアです。 

Questa è la musica che mi piace.               それは僕の好きな音楽。

Una invenzione giapponese che non mi piace è il karaoke. 僕の嫌いな日本の発明はカラオケです。


Piacere assoluto riferito ad un insieme

Per indicare una cosa che mi piace più di tutte rispetto ad un insieme di riferimento, riprendiamo l’uso di 一番好き ed applichiamolo ad un insieme come da paragrafo precedente:

La X che mi piace più di tutte è Y.                                     私が一番好きなXはYです。

La stagione che mi piace più di tutte è l’autunno.                一番好きな季節は秋です。
Tra questi qual è migliore?                                                    この中でどれが一番いいかな。

Nessun commento:

Posta un commento